“Ciò che il nostro secolo sta per vivere è più considerevole dell'apparizione del buddismo! Ormai non si tratta più di attribuire facoltà umane a questa o a quella divinità. È la potenza religiosa della terra che subisce in noi una crisi definitiva: quella della propria scoperta. Noi cominciamo a comprendere, e per sempre, che la sola religione accettabile dall'uomo è quella che gli insegnerà prima di tutto a riconoscere, amare e servire con passione l'universo di cui egli è l'elemento più importante".

‘Teilhard de Chardin tel que je l'ai connu’, di G. Magloire, 1957

Immagine: ‘Luce e colore la mattina dopo il Diluvio’, di William Turner

www.facebook.com/CentroStudiRosacroce/photos/...